lunedì 11 agosto 2008



Storia dell’Ennesimo Successo…
Quando si fa Rugby e’ difficile sbagliare. ..
Se poi, come valore aggiunto mettiamo una bella giornata di sole, una bella spiaggia e un gran bel mare…il successo e’ garantito.

Grandissima giornata di Rugby quindi al lido il Circoletto…parto subito con la cronaca dell’evento partendo da quelle poche cosè che non sono andate come dovevano.

La prima cosa che e’ mancata e’ stata la presenza di Felice. Pensatore sopraffino ( sarà per il ciglio curato?) e grande organizzatore di eventi che non riesce mai a vedere...;

La seconda cosa e stata mancata presenza dei ragazzi di Palermo…ci siamo comunque ampliamente consolati con “cucino” Benny ( Barraco) ,con "cucino" Daniele ( Curatolo) e con un nuovo amico Massimiliano Scalia oriundo “emigrato” a Milano, dove gioca in serie C.

Infine e’ mancata GT e tutte le sue amiche; Anche in questo caso comunque ci siamo consolati con il numerosissimo pubblico femminile presente all’evento…

Il torneo e’ stato cosi’ organizzato 6 squadre divise in due gironi. Ogni squadra composta da 6/7 elementi di cui almeno 2 giocatori “ PRO”.
Incredibile quindi l’affluenza di giocatori neofiti approdati a questo sport per curiosità…o per caso.
Partite a ripetizione e soprattutto , ben giocate. Molti ragazzi alla prima esperienza hanno sorpreso per quello che hanno fatto vedere.
Alcuni “PRO” hanno disputato dei “partitoni”…su tutti Daniele Curatolo , e gli ,oggi, incontenibili Samoani Angelo e Michele Buscaino.

Peggiori giocatori del torneo io e Vito tecnicamente; aggiungo anche Nicola , perché come al solito si presenta all’ultimo minuto e si infila nella squadra piu’ forte…bell’esempio di mentalità vincente!!

Torneo che vola e che diverte …e alla fine l’Apoteosi…IL TERZO TEMPO.
Un colossale Terzo Tempo a base di BIRRA!!!!
Letteralmente fiumi, vista la quantità industriale di Birra che e’ stata offerta a tutti gli intervenuti;e non mi riferisco solo ai giocatori ma a tutto il pubblico , prima incredulo, poi esultante ,che e’ stato reso partecipe della festa….

A fine giornata ci siamo divertiti, abbiamo giocato e abbiamo qualche numero di qualche nuovo probabile giocatore. Cosa volere di piu’?

Grazie quindi a Fabrizio , allo Spartano , al grande Arbitro Minotti e a tutti gli intervenuti...
Sigfrido

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Sig, quasi tutte le mie amiche avevano altri programmi e ne rimaneva solo una. Potevamo scendere noi due, una mora e una bionda, ma non c'erano posti disponibili sui voli..
Eccheccevofa'?? Sarà per una prossima volta, dai!..
Tanto non credo che abbiate intenzione di smettere di giocare a rugby, no??..

Bacio da GT!!

Forse a fine settembre sarò in viaggio in Sicilia.
Ho detto forse..

Anonimo ha detto...

le cose si fanno! Non si dicono!

come dimostrano sti ragazzi...
c'ero pure io al torneo . ho mantenuto volutamnete l'anonimato ho giocato nella squadra del fantomatico Kosovaro. Un personaggio!!!
Bellissimo mi sono divertito e il terzo tempo e' stato uno spasso...veramente molto comunista...

Anonimo comunista

sergio fina ha detto...

peccato solo che felice non era con noi,sarebbestato tutto molto piu belle,ma per fortuna abbiamo sigfrido e il kosovaro che riescono a guidarci tutti con grande sagezza e bravura

Anonimo ha detto...

come primo evento a Mazara non è stato niente male.....si dovrebbe fare più spesso qualcosa di diverso al calcio , pallavolo etc..etc..il rugby mi ha lasciato senza parole sopratutto giocato nella sabbia , non pensavo possibile e poi il terzo tempo.... proprio bello , questo sport unisce proprio tanta gente

sergio fina ha detto...

mi riferisco all'anonimo qui sopra. vieni ada allenarti con noi il rugby e bello anche in campo non solo nella sabia vieni a trovarci ogni mercoledi alle 20:30 in via istria te ne innamorerai sempre più conoscerai gente fantastica è tuccherai con mano il vero rugby

eraclix ha detto...

E'molto dura pensarvi a distanza e non esserci ad assaporare,il,gusto del rugby della nostra terra d'occidente..Ma sapere che il,nostro progetto piace, diverte , coinvolge e funziona è la prova che la strada è giusta e dobbiamo,perseguirla... un bacione a tutti da lontano ma anche da vicino!!..Grazie Sig perla citazione..

Massimo Coppa Zenari ha detto...

Scusa l'Off Topic, ma non mi pare ci sia indicato un indirizzo mail da qualche parte.
Volevo segnalare la nascita di un blog sul rugby. Di seguito il comunicato.

COMUNICATO STAMPA
con preghiera di pubblicazione e/o diffusione

18.8.08

Creato dal giornalista Massimo Coppa Zenari,
è dedicato agli appassionati di questo sport
NASCE “TEMPO DI RUGBY”,
UN BLOG SULLA PALLA OVALE

E’ nato “Tempo di Rugby”, un blog tematico dedicato allo sport con la palla ovale.
Il blog è ospitato dalla piattaforma multimediale del “Cannocchiale”, ed è raggiungibile a questo indirizzo: http://tempodirugby.ilcannocchiale.it
“Tempo di Rugby” viene da un’idea del giornalista Massimo Coppa Zenari, 38 anni, che ne sottolinea l’aspetto amatoriale e rileva che il varo “di un blog sul rugby avviene in un periodo in cui tradizionalmente tutta l’Italia sembra pensare solo alle vacanze, e viene altresì bombardata da un profluvio di notizie sulle Olimpiadi in Cina”.
Perché nasce “Tempo di Rugby”?
“Perché – risponde l’ideatore – nel nostro Paese il rugby viene seguito ancora troppo poco, ed ancora troppo poco contiamo nel mondo, anche se la selezione italiana ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, fino ad essere ormai stabilmente annoverata tra le prime dieci nel ranking mondiale ufficiale”.
“Io sono un neofita di questo sport straordinario (i cui appassionati sono peraltro in crescita in Italia), sport che mi aveva sempre affascinato ma che mi era sempre stato impossibile coltivare, sia perché si gioca quasi solo in realtà metropolitane, sia perché i media nostrani lo disertano regolarmente. Ho cominciato ad amare definitivamente il rugby nel momento in cui il cosiddetto ‘scandalo Moggi’ ha dato il colpo di grazia alla mia ormai annosa disaffezione per il calcio”.
“Ho scoperto nella palla ovale cose che da molti anni non vedevo più nel calcio: passione, impegno, grinta, senso dell’onore, sportività, lealtà ed onestà”.
Se si considera che la stampa italiana semplicemente ignora questo sport (se ne ricorda praticamente solo quando gioca la Nazionale) e, quindi, che un appassionato deve arrangiarsi con i mass media ed i siti Internet stranieri, ecco allora che si capisce quanto possano essere utili tutte le risorse: cartacee, televisive ed elettroniche.
Il blog è aperto ai contributi ed alla collaborazione degli appassionati.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, sono Massimimiliano, ritornato in quel di Milano, volevo ringraziarvi per l'ospitalità, per l'evento e per il divertimento.
è stata una giornata veramente piacevole all'insegna di questo merviglioso sport.

A presto e buon Rugby a tutti!

Anonimo ha detto...

ps ma sarebbe possibile avere qualche foto della manifestazione?

sergio fina ha detto...

ciao carissimo massimiliano, io sono sergio non so se ti ricordi le foto se vuoi te le posso fare avere io manteniamoci in contatto su questo blog adesso non ho tempo ma se mi contatterai un'altro giorno si vedra ciao e stato un piacere

Anonimo ha detto...

per masimiliano e gli altri.. a breve pubblicheremo le beachfoto

"....la piu' bella vittoria l'avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacita' di soffrire. Questo e' uno sport che allena alla vita."

John Kirwan ex allenatore nazionale italiana e giocatore degli All Blacks