martedì 18 novembre 2008

mare cosa nostra altro che nostrum


Altro che politica o mafia..vediamo cosa combinano i nostri pescatori..SCONVOLGENTE questo servizio di report rai tre..

Se vedo un pescatore in giro lo meno...

Truffatori e piagnoni dovrebbero ridurvi sul lastrrico altro che politici compiacenti..FINI in testa...
clicca e incazzati anche tu:

11 commenti:

romoletto ha detto...

Caro eraclix, io + che incazzarmi con i pescatori, che fanno un lavoro molto duro e brutto, tramandato da generazione a generazione, m'incazzo con quegli organi propensi al controllo e al rispetto delle regole, che ben presto chiudono 1 occhio per non dire entrambi avendo in cambio del pesce fresco gratuito.
Questi signori sono da mettere al muro e fucilarli 3 volte al dì

Anonimo ha detto...

Pazzesco!! Tutto questo è semplicemente assurdo!
Adoro il pesce, ma sono sempre più convinta di essere carnivora.

Elena T.

Anonimo ha detto...

Scusate e vi impressionate per cosi poco tse.....se volete davvero vedere qualcosa di sconvolgente entrate in una qualsiasi cucina di un ristorante sul sud (da napoli sino in sicilia) e si che quello e pazzesco
E poi parlate con i propieteri stessi su cosa ordina di fare dei cibi che sono nel congelatore da più di un mese.Parola mia che c'è da restare solamente sconvolti

SPARTANO

kosovaro ha detto...

i pescatori, come i ristoratori - ma potrei aggiungere mille altre categorie - fanno semplicemente quello che farebbe la maggior parte dell'italico popolo al posto loro: se ne fregano, se ne approfittano e pensano solamente ai beati "affari" loro.
chi ancora è savio, crede nella società ed ha desiderio di migliorarla, a mio presuntuoso parere, deve fare 2 cose:
1. dare l'esempio;
2. cercare di educare i bambini.
altre miliardi di cose servirebbero, ma si comincia sempre dalla base, vero?
ciao elena, mi fa piacere risentirti.
...sapevi che la mia famiglia ha una macelleria da 5 generazioni? fossi in te, non sarei tanto sicura di preferire la carne.
...qualche volta mi dici per cosa stava la "g"?
forse l'hai già accennato ma in questo momento mi sfugge.
ah, romoletto, io scrivo di getto, forse tu ci impiegherai qualche ora a scrivere (e leggere) due righe, per il presente testo sono stati sufficienti 3 min. e 42 sec.!
scherzo!
a presto.

marco.

Anonimo ha detto...

Marco, io sono toscana dei dintorni di Firenze e come tutti sanno qui dalle mie parti c'è una cultura della carne molto sentita, quindi io non faccio difetto.
Anche la mia amica Tamara ha avuto una macelleria, ma non mi ha mai spiegato i retroscena di questo lavoro. Immagino però che come ogni cosa abbia i suoi lati negativi.
Il significato della G non l'ho mai spiegato su questo blog. Chi mi seguiva da tempo sul mio, quando ne avevo uno, già sa, ma appartiene appunto ad un'altra community ed è il ricordo di un periodo molto bello e divertente.
Eraclix conosce molto bene il significato, potresti chiederlo a lui.. ;)

Buona giornata!
Elena T.

kosovaro ha detto...

...lascia stare, io mi rivolgo sempre alla persona in questione, se non vuoi rivelarmelo fa niente.

marco.

Anonimo ha detto...

E allora Marco, dal momento che ti rivolgi sempre alla persona in questione, te lo dirò di persona se ci vedremo..

Elena T.

kosovaro ha detto...

uhmmm...
mi lasci perplesso.
non so se devo interpretare la tua frase come una minaccia, una promessa, una speranza, se vuoi toglierti semplicemente lo sfizio di vedere com'è questo pazzo (io) o chissà che!

marco.

Anonimo ha detto...

Aiuto!!!

kosovaro ha detto...

ok, scherzavo.
ho moglie e tre figli...oltre che quasi 41 anni.
vuol dire che ti farò spiegare la tecnica del placcaggio da mia moglie (a lei l'ho già spiegata e potrà senz'altro aiutarti non appena si saranno saldate tutte le fratture che le ho provocato).
a presto.

marco.

romoletto ha detto...

che tu le hai procurato o viceversa Kosovaro?
Cmq io sono abbastanza veloce a scrivere e a leggere

"....la piu' bella vittoria l'avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacita' di soffrire. Questo e' uno sport che allena alla vita."

John Kirwan ex allenatore nazionale italiana e giocatore degli All Blacks