giovedì 27 novembre 2008

Un'altro vile attacco




Oggi 27 /11/ 2008 è un'altra data da ricordare come quelle dell'11/09/2001 e del 12/11/2003.
Dal tardo pomeriggio di ieri mentre in India erano circa le 22,00 la capitale economica ed anche turisitica dell'India veniva attaccata da un gruppo nutrito di giovani terroristi musulmani in t-shirt e jeans, provenienti con gommoni via mare dal vicino Pakistan.
Questi baldi e giovani eroi ben addestrati hanno attaccato simultaneamente diversi alberghi, la stazione ferroviaria, e non si son fermati neanche davanti a un'ospedale.
Ma la cosa più inquietante è la caccia sistematica ai turisti inglesi ed americani, e si teme che ci sia la mano di Al Qaeda in questo attentato.
Mentre scrivo le vittime di questo attentato sono già 125 morti e 315 feriti (un'ecatombe) ed anche l'Italia ha pagato il suo tributo di sangue, infatti 1 dei defunti è un nostro connazionale che si trovava in India col figlio per lavoro.
L'occidente si è limitato solamente a dichiarazioni di sdegno per questo atto terroristico, i vari pacifisti italiani con in testa i vari Di Pietro, Rutelli, Rizzo e compagni , han deciso di scendere per le strade italiane a sventolare le bandiere arcobaleno e a condannare questo vile attacco (o forse no, visto che ad ordinare l'attacco non è stato George W. Bush, e ad effettuarlo non sono stati i soldati americani)ma don't worry, quanto prima Il regista Moore ci spiegherà che i terroristi non erano dei baldi eroi musulmani ma agenti delle varie forze speciali americane e dei servizi segreti italiani manovrati dal Berlusca.
So benissimo che questo mio post non riceverà neanche un commento, o riceverò varie critiche del tipo " Ma parli sempre di politica, cerca di finirla".
Ne avrei fatto assolutamente a meno di parlare di argomenti così gravi e pesanti, per trastullarmi con discussioni frivole come quelle sportive, e ricordare come eravamo belli quando giocavamo a rugby; ma purtroppo, non riesco a tenere a freno nè la mia coscienza nè la mia mente, e come sempre manifesto il mio pensiero, che dissente con quello di parecchia gente, ma il bello della vita sta proprio in questo, nell'essere ognuno diverso dall'altro.
P.S. Non preoccupatevi, non entrerà in ballo il mio alter ego sinistrorso (e qualcuno già sà chi sia) tanto per ricevere un commento

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Le foto del post precedente sono bellissime, ma ovviamente un po' offuscate da questa notizia.
Sì, in questo blog si parla molto di politica, a volte quasi troppo per i miei gusti, perché si rischia di scivolare (e spesso succede) nella polemica più inutile e vuota.
Ma questa non è politica: questo è un attentato. Questo è odio gratuito. Ed è molto diverso!

Elena T.

romoletto ha detto...

Hai proprio ragione nel dire che le foto del precedente post sono bellissime, ricordsno un tempo neanche tanto lontano di una parziale spensieratezza, ma hai ancor + ragione nel dire che son offuscate da un tal evento tragico.

romoletto ha detto...

So che non c'entra nullo con questo post, ma mi son creato un blog anch'io
http//romoletto-lemiepassioni.blogspot.com
se vi và,entrate a visitarlo e commentate .
Grazie

Anonimo ha detto...

in tutta sincerità romololetto...ma chiama Feltri il direttore di Libero facci leggere come scrivi...è 100% che ti prende con lui!! fate il binomio romoletto-facci.

ma dai, va bene esprimere le proprie idee, ma questo è paraocchi, si parla di attentato in india e si approfitta subito citando Di Pietro, Rutelli, Rizzo, Moore (ne parli come se fosse l'ultimo dei cretini, quando invece è uno che sa scoprire verità che nessuno vuole vorrebbe mai scoprire) e bandiere arcobaleno!?

Anonimo ha detto...

in tutta sincerità romololetto...ma chiama Feltri il direttore di Libero facci leggere come scrivi...è 100% che ti prende con lui!! fate il binomio romoletto-facci.

ma dai, va bene esprimere le proprie idee, ma questo è paraocchi, si parla di attentato in india e si approfitta subito citando Di Pietro, Rutelli, Rizzo, Moore (ne parli come se fosse l'ultimo dei cretini, quando invece è uno che sa scoprire verità che nessuno vuole vorrebbe mai scoprire) e bandiere arcobaleno!?

Romoletto ha detto...

caro anonimo accetto la tua critica e non ti nascondo che me l'aspettavo anche; io non ho assolutamente il paraocchi come dici tu che ti nascondi dietro l'anonimato, sono uno che guarda le cose a 360° e non si limita a dire cose solo contro una parte politica (infatti se vai nei post passati riguardanti il governo regionale e il suo baldo condottiero te ne renderai conto), ma mi viene da chiedere dove erano i tanti pacifisti italiani con a capo i vari Di Pietro, Rutelli, Rizzo e compagni quando l'8 agosto durante la cerimonia d'apertura delle olimpiadi di Pechino, quando in modo arrogante ed arbitrario la Russia attaccava ed occupava lo stato libero della Georgia?
Durante la seconda guerra del golfo, come mai non sono state fatte manifestazioni contro i Russi che in 2 ore di bombardamenti contro Grozny, la capitale della repubblica ribelle della Cecenia furono fatti oltre 3000 vittime, + di quanti ne avevano fatto i bombardamenti americani in Iraq in una settimana di guerra.
Quindi caro amico, quando si è pacifisti lo si è a 360°, non solo quando ci sono di mezzo gli USA e Israele, forse tu non ci crederai ma io sono una persona pacifica che odia la violenza, anche se a volte diventa necessario usare la forza, ma non potrò mai essere un pacifista ipocrita come quelli che scendono in campo a sventolare le bandiere arcobaleno.
Dopo tutto questo romanzo fiume che mi hai fatto scrivere ti suggerisco io di learti il paraocchi che ti offusca la vista, e non limitarti a leggere solamente La Repubblica, L'Avanti o altre testate di estrema sinistra.
Cmq accetto il tuo consiglio di scrivere un'articolo a libero , così magari riesco a risolvere qualche problema se Vittorio mi permette di scrivere su quell'editoriale.

Flavio Turrisi

romoletto ha detto...

Oh my God,il seme del Kosovaro mi ha colpito, ho scritto anch'io un commento lungo 10 km

Anonimo ha detto...

Scusate mi permetto di parlare a nome di tutti ma come dice la nostra inviata Elena T si parla troppa politica e poco rugby.

P.S Ribadisco ancora una volta l'invito ad allenarsi. Anche se giovedi scorso eravamo 8 presenti, sempre pochi rispetto a ciò che mi aspettavo però non demordo

SPARTANO

romoletto ha detto...

Caro spartano permettimi di dissentire
per 2 settimane ho visto solo posts di rugby
e solo dopo che io ed eraclix abbiamo fatto sentire la ns voce son cominciati a fioccare i commenti sui posts di rugby ma sempre in maniera inferiore risprtto i tanti odiati "politics posts"
Inoltre, se vai a guardare tutti gli altri blog di Rugby dove si parla esclusivamente di rugby, nessuno ha ottenuto una visibilità come il blog creato da Eraclix, anche , per non dire sopratutto grazie ai tanti vituperati politician posts

romoletto ha detto...

solo per aggiornare il numero delle vittime 195 esseri umani rimasti uccisi dopo 2 giorni

"....la piu' bella vittoria l'avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacita' di soffrire. Questo e' uno sport che allena alla vita."

John Kirwan ex allenatore nazionale italiana e giocatore degli All Blacks