giovedì 19 febbraio 2009

E se li sodomizzassimo per soverchieria?!...

Alexandru Loyos fra due agenti

Volevamo solo rapinarli, poi improvvisamente tutto è cambiato. L'abbiamo violentata, forse per dispetto". Con questa gelida frase, il romeno di 20 anni, accusato dello stupro della Caffarella a Roma, ha concluso il suo interrogatorio. "Siamo stati noi, non so perché. Abbiamo visto che la ragazza era molto carina e abbiamo cambiato idea", ha raccontato i giovane che con le sue indicazioni ha permesso di rintracciare il complice 36enne.
La polizia è arrivata sulle tracce di Karol Racz, 36 anni, e Alexandru Istoika Loyos, 20 anni, in pochi giorni. La rosa di potenziali sospetti è stata ristretta nome dopo nome, e di esclusione in esclusione si è giunti al nome di Istoika Loyos, fermato proprio quando aveva deciso di lasciare l'Italia: il giovane, che nel 2008 era stato raggiunto da un provvedimento di espulsione poi non convalidato, ha reso una piena confessione. "All'inizio volevamo solo rapinare quei due - ha raccontato - ma poi abbiamo visto che la ragazza era molto carina e abbiamo cambiato idea". La deposizione di Istoika Loyos ha portato gli investigatori a Karol Racz, che nei giorni scorsi aveva lasciato la città a bordo di un pullman di linea. Racz non ha precedenti in Italia: nel suo Paese era stato invece condannato per furto aggravato e aveva scontato tre anni di carcere. Il 36enne risulterebbe indagato anche per lo stupro di via Andersen del 21 gennaio scorso.


5 commenti:

Romoletto ha detto...

E poi c'è anche qui sul blog qualcuno che ha il coraggio di dire che in Italia stmo diventando razzisti, forse sarebbe l'ora di dare qualche medaglia a questi stranieri che delinquono in Italia

Antigone ha detto...

Ho solo un pensiero che mi attraversa quando leggo o sento queste cose: che schifo...

Elena T. ha detto...

Quindi per noi donne c'è rimasto solo da augurarsi di diventare brutte??..
Sì, sì.. Razzista o no io farei tutte scatolette per gatti!!
Zac! E via..

Anonimo ha detto...

io continuo a non capire perchè la castrazione chimica realtà in diversi paesi sia fuori discussione in italia e ne parla solo la lega...come se per gli altri partiti fosse una cosa taboo, ridicola,barbara...
by eraclix

Elena T. ha detto...

Ragazziiii.. Sveglia!! In questo blog non scrive più nessuno..

"....la piu' bella vittoria l'avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacita' di soffrire. Questo e' uno sport che allena alla vita."

John Kirwan ex allenatore nazionale italiana e giocatore degli All Blacks