sabato 13 giugno 2009

Iran e Chavez senza speranza alcuna...


Ahmadinehjad è ancora sul trono L'oppositore Mussavi: non mi arrenderò
La prima mossa di Ahmadinejad rieletto è stata quella di reprimere con la forza una manifestazione spontanea contro di lui. Tra la folla, le hanno prese anche i giornalisti di una troupe del Tg3, che hanno subito protestato con l'Iran. Stavolta, infatti, la vittoria dell'intransigente presidente iraniano non è stata gradita da tutti. E nemmeno accettata. «Non mi arrenderò a questa farsa pericolosa», ha detto il candidato moderato Mir Hossein Mussavi, rifiutando il risultato delle elezioni e denunciando brogli. “Ho paura che abbiano giocato con il voto della gente”, ha urlato una donna davanti al quartier generale dell' avversario di Ahmadinejad. “Hanno rovinato il paese e vogliono continuare a rovinarlo per altri quattro anni” scandiscono per le strade i militanti di Mussavi. Il paese è sull’orlo della crisi proprio dopo la consultazione elettorale che ha visto un’affluenza storica alle urne: l’80% degli aventi diritto, un record nel Paese. I dati ufficiali parlano di una vittoria schiacciante, 65% dei consensi, di Ahmadinejad. Il presidente venezuelano Hugo Chavez è stato il primo a congratularsi con il suo omologo iraniano per la rielezione, affermando che la vittoria dello stesso Ahmadinejad è “una vittoria di tutto il mondo e delle nazioni che lottano per la libertà contro l'arroganza globale”. Nel frattempo però il clima non è tranquillo dalle parti di Teheran, tanto che una donna che protestava in strada dopo aver ricevuto una manganellata dalla polizia ha rilanciato: “Resteremo qui, moriremo qui”.

5 commenti:

Romoletto ha detto...

Non sei aggiornato caro Eraclix, il moderato Moussavi è stato arrestato mentre si recava dalla carica suprema in Iran, dall'Ayatoallah Al Khameini.
E meno male che si devovono trattare di elezioni libere e democratiche

eraclix ha detto...

grazie romoletto per il tuo aggiornamento..L'iran rimane un paese prigione dello spirito, della libertà dello spirito innovativo e dll'intraprendere.Nero nella realtà e nelle prospettive come i loro chador...

eraclix ha detto...

Il commento di mazzocchi su...il velino.it
http://www.ilvelino.it/articolo.php?Id=874372#news_id_874372

Anonimo ha detto...

L'Hitler iranico dice all'europa che non conosciamo il suo popolo.
Beh spero che si sbagli e che sto 65% sia davvero frutto di brogli se no....purtroppo ci vorrebbe davvero una nuova Hiroshima per fermare la follia di questi panislamici...

Romoletto ha detto...

Purtroppo le masse arabe e islamiche sono delle masse ignoranti, che si fidano del primo falso muezzin che li chiami alla Jihad contro gli infedeli.
Quelle poche persone che hanno realmente un loro pensiero vivono all'estero esilati purtroppo sono troppe poche

"....la piu' bella vittoria l'avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacita' di soffrire. Questo e' uno sport che allena alla vita."

John Kirwan ex allenatore nazionale italiana e giocatore degli All Blacks