venerdì 16 gennaio 2009

E continuiamo a pagare ancora questo buffone


Ieri sera ero alla riunione del comitato direttivo di ovalia per cui mi son prso la mia trasmissione preferita condotta dal magnifico Michele Santoro,che non nascondo è il mio sogno ideale di giornalista non schierato, indipendente non fazioso, insomma il perfetto giornalista che noi tutti dovremmo prendere a modello.
Immaginavo su cosa si sarebbe parlato nella trasmissione e quando son tornato a casa ho fatto in tempo a vedere gli ultimi 5 minuti della trasmissione, giusto in tempo per applaudirlo ed osannarlo.
Penso di aver gia detto anche troppo e non vi esporrò uleriormente il mio pensiero , ma questo post lo dedico al mio amico Kosovaro ed ad anonimo su quant riguarda la mafia dell'informazione
facendovi leggere la dichiarazione della Lucia Annunziata a proposito della trasmissione di ieri sera di anno zero dove lei era stata invitata a partecipare
L'Annunziata critica di Santoro
Come ho già avuto modo di dire in occasioni precedenti, il modo di fare giornalismo di Michele Santoro non entra proprio nelle mie corde. Prigioniero di un cliché che lo vuole fazioso, il giornalista non riesce a riscattarsi dal suo ruolo, rendendo spesso le sue trasmissioni un'accozzaglia di detto e non detto in cui è difficile raccapezzarsi.
La puntata di ieri di Anno Zero dedicata alla terribile crisi nella Striscia di Gaza ha purtroppo confermato le mie impressioni. In totale assenza di un filo conduttore logico, Santoro è saltato di palo in frasca senza fare vera informazione e senza offrire nuovi elementi utili per comprendere il ritorno di fiamma del conflitto tra israeliani e palestinesi. Un vero peccato, l'ennesima occasione persa per fare seriamente giornalismo di inchiesta in una televisione che - a parte alcune formidabili eccezioni - boccheggia ormai da anni.
Con un intervento amichevole e pacato, Lucia Annunziata ha criticato l'impostazione data da Santoro alla trasmissione, ravvisando uno sbilanciamento eccessivo a favore delle tesi palestinesi senza tenere minimamente in conto le istanze di Israele. Un'operazione che in prima istanza rischia di nuocere alle stesse ragioni dei palestinesi, specie in una trasmissione così confusa e improntata sul patemico.
La giornalista ha espresso un'opinione condivisibile e che credo non sposti di una virgola la dura e sacrosanta condanna nei confronti di Israele, la cui operazione militare va oltre il diritto internazionale e la tutela dei diritti umani. Eppure, visibilmente colpito nell'orgoglio, Santoro ha trattato come una pezza da piedi la povera Annunziata, che non sarà forse simpaticissima, ma che in questa occasione aveva ragione da vendere.
Della scomposta reprimenda contro l'Annunziata di Santoro mi ha colpito la frase «Che tu venga qui a fare l'ospite e a dire queste fesserie che sentiamo dire continuamente su di noi è veramente una volgarità», ovvero: tu sei ospite mia, se vieni qui non mi critichi il programma. Una frase che ben conferma la mia tesi sul cliché del fazioso dal quale il giornalista proprio non riesce a riscattarsi, chiudendosi sempre a riccio dinanzi alle critiche, anche le più pacate e motivate.
Dopo essersi sentita dire «Fai la critica alla trasmissione, fai.. Non sprechiamo tempo con queste sciocchezze», Lucia Annunziata si è giustamente alzata ed ha abbandonato lo studio. Peccato che il suo gesto, motivato dalle offese ricevute, sarà solo ricordato perché accostato alla fuga di Berlusconi, che qualche anno fa abbandonò la trasmissione della giornalista. Corsi e ricorsi catodici... (cattivamaestra.blog.lastampa.it)

Cari miei ovali, a voi i commenti

19 commenti:

Elena T. ha detto...

A me rimangono antipatici tutti e due, sia Santoro che L'Annunziata.
Il programma non l'ho visto perché io non guardo tv e quindi non mi posso esprimere..

Romoletto ha detto...

Io ho detto che non esprimo nessun parere su Santoro,ne su anno zero comunque stanno antipatici entrambi anche a me
Però ho appena visto su yahoo il video della discussione che hanno avuto i 2 protagonisti, e il Santoro ha messo in mostra tutta la sua arroganza

Anonimo ha detto...

beh il capolavoro del santoro che canta "bella ciao" è uno dei ricordi indelebili della partigianeria di questo figuro.
Ma che non si dica che la sua informazione èfalsa si verrebbe linciati da sinistri di ogni classe sociale..
by eraclix

Anonimo ha detto...

come mai l'equidistante santoro non ha fatto riferimento alla sinistra olandese che nel coprso di una manifestazione ha scandito lo slogan.."Hamas, hamas gli ebrei nelle camere a gas" o della sinistra pacifista spagnola che ha soppresso la giornata della memoria..Sarà stato per le immaginarie bombe al fosforo...

Anonimo ha detto...

non mi piace santoro ... non mi piacciono i suoi programmi ... anche se è meno fazioso di Emilio Fede. Però, niente censura! Quando lo vedo mi limito a cambiare canale (come con Emilio Fede)

Romoletto ha detto...

Sei sicuro che sia meno fazioso di Emilio Fede che è devoto a San Silvio?

Anonimo ha detto...

In questo blog non c'è proprio nulla da fare. Il tema principale è signori, udite udite, la politica. Uffa che strazio! Ma poi scrivete come mangiate, signori. Ricordatevi che è bravo nello scrivere non chi usa belle parole articolate, ma chi fa arrivare il proprio messaggio ai propri lettori. Mi riferisco soprattutto a te Eraclix: ogni volta che leggo un tuo poster o un tuo commento mi viene il mal di testa! Prima devo tradurre ciò che dici e poi devo intuire cosa vorresti dire. Sei una persona in gamba e non hai bisogno di fare un discorso lungo e riempito di belle parole articolate. Ci conto. Mi riferisco a tutti quelli che scrivono romanzi e sputano nel piatto dove mangiano. Mi riferisco a te kosovaro che ti firmi anonimo per non far capire chi sei. Complimenti

Romoletto ha detto...

Allora visto che sei anonimo dovresti essere il kosovaro giusto?
Guarda che mi devi pagare i diritti d'autore perchè l'alter ego nel blog l'ho creato io con Hastalavictoriasiempre.Qualcuno se lo ricorda il mio alter ego comunista?
Se poi non dovessi essere il Kosovaro ma un'autentico anonimo e trovi strazianti i posts politici non commentarli, quando ci saranno i posts rugbistici inserisci il tuo commento .
E'COSI' SEMPLICE!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

l'ITALIANO è UNA LINGUA COSì SEMPLICE!!! Vai a rileggere ciò che ho scritto e poi mi dai una risposta

Anonimo ha detto...

"Ma che non si dica che la sua informazione è falsa, si verrebbe linciati da sinistri di ogni classe sociale.."

i 300 bambini morti sono una mistificazione.

Santoro e' sicuramente un porco di parte.Doppiamente porco , visto Che evidenzia e strumentalizza, giocando sulle corde della sensibilità umana , solo una parte della verità.

Ma i fatti rimangono.

Non capisco perchè 300 bambini siano morti

non capisco le bombe sulle sedi UN.
Non capisco le bombe su scuole e ospedali.

E la cosa che meno capisco e come Israele, che da sempre possiede mezzi e uomini che militarmente possono l'impossibile possa commettere tali atrocità.

E evidente che c'e' una premeditazione in tutto cio' che tuttavia non giova a Israele.

Hamas da questa vicenda esce piu' forte.

E per inciso( pur cattolico ) ai fascisti-nazisti-cristiani , dico che se vivessi una sitazione come quella vissuta dai palestinesi; Se vedessi la mia famiglia sterminata;se vedessi mio figlio morto, non avrei esitazione alcuna a farmi saltare in aria a casa loro.

Anonimo ha detto...

@anonimo: ti ringrazio per i complimenti al mio scrivere anche se prima hai la necessità dell'aulin.
Nessuno capirà mai i 300 bambini morti, ma ricordo che la colpa di ciò, sta negli 800 (ottocento) qassam che seppur in pace Hamas ha lanciato dal 2006 contro Israele.Cosa pensavano che gli Israeliani avrebbero detto ,,Bene, bravi, bis?!.Questa è la realtà..il resto è solo demagogia giustificativa.E per capirlo addirittura la faziosissima Lucia ANNUNZIATA....vuol dire che il tutto è limpido, chiaro o per dirla in maniera complicata..LAPALISSIANO

Anonimo ha detto...

l'anonimo di cui sopra...sono io eraclix

eraclix ha detto...

@anonimo:La politica è la cosa pubblica..mica i partiti..ed ovalia è il mondo secondo noi.. mica ,come qualcuno tempo fa ha detto, L'IPERURANIO.
E' il cercare di migliorare il nostro contesto partendo dall'educazione dei piccoli con il nostro modo e la ricetta del RUGBY.
Ma gli aduilti di ovalia mica possono fingere che non esista una terra sferica nel quale ognuno di noi opera, vive, si relaziona, subisce o si incazza....

Anonimo ha detto...

Santoro fa una trasmidsione di parte ma la verità è un altra..
"il conflitto non ha nulla a che vedere con confini e territori. Ci siamo ritirati da Gaza e sono arrivati i Kassam. È difficile non essere d’accordo».
Dopo molti giorni c’è ancora un grande sostegno all’operazione, perché?
«L’esistenza di un vasto consenso alla guerra in corso è uno degli aspetti più spaventosi di quello che sta succedendo. L’appoggio crollerà quando aumenteranno le vittime israeliane. Ora quello che accade a Gaza ha un effetto limitato sulla popolazione».

Romoletto ha detto...

Caro anonimo comunista mi sa che sei entrato un pò nel pallone, forse non sai che anche l'estrema destra quindi i fascisti convinti e i nazisti vogliono la distruzione d'Israele e di tutti gli ebrei, ma m sà che tu sia un pò scarso in storia, se no sapresti che sul finire del '43 ed agli inizi del '44 fù istituita nell'esercito tedesco il reparto di SS arabo (per ora non ricordo quale era il nome di tale reparto)per catturare ed uccidere qualunque ebreo che si trovava nel mediooriente.
Inoltre dici che se tu avessi la famiglia sterminata come i palestinesi ti faresti saltare in aria, bene gli ebrei è dal 1890 che subiscono questo, (quindi non capisco il tuo antisemitismo nei confronti di un popolo che vuole vivere in pace nella terra dove una volta aveva vissuto,)ed hanno tutti i diritti di reagire e passare alla controffensiva

anecòico ha detto...

ciao, ho notato che hai copia/incollato il post che ho pubblicato sul mio blog... potresti gentilmente specificarlo e inserire il link al mio testo originale come consiglia la cara vecchia netiquette? :)

grazie per la citazione e un caro saluto

anecòico

Romoletto ha detto...

Scusa, non mi ero accorto che si trattasse di un blog, comunque lo faccio

kosovaro ha detto...

guarda, guarda...
uno non si può assentare un paio di giorni dal blog che addirittura vien accusato di scrivere da anonimo.
a me!
vergognatevi!
non mi conoscete per niente!
un anonimo che mi accusa di fare l'anonimo!
quoque tu eraclix!
anche se in maniera velata, ho capito che pure tu pensi sia io l'anonimo, del resto ...
...e pure romoletto, anche alla riunione te l'ho ribadito: non faccio l'anonimo!
chiarito questo, vi sembrerà strano ma vi faccio 2 rivelazioni: non sono comunista e non mi piace santoro.
l'ho sempre reputato schierato, ovviamente dove conviene a lui.
nemmeno l'annunziata mi sta molto simpatica....
adesso penserete che sono molto più che strano, perchè vi dico che ho assistito alla trasmissione che citava felice - quella nella quale il berlusca si alzò e se ne andò - e per me aveva ragione lui, il cavaliere!
l'avreste mai pensato?
...comunque tutte le polemiche nate, che ancora si strascicano da chè feci il mio post sull'informazione, dimostrano che avevo ragione: al giorno d'oggi veniamo manipolati da informazioni mirate, false e tendenziose.
come non bastasse, non c'è più la figura del giornalista che riporta i fatti senza lasciarsi andare a commenti personali e rimanendo obiettivo.
tranne pochissime trasmissioni dove si fa giornalismo (la trasmissione "report" credo sia un esempio di giornalismo serio, ma magari mi sbaglio...)assistiamo a continui conflitti verbali, notizie sempre gonfiate ad arte e sensazionalismo mediatico.
perciò: occhi aperti e pensate con la vostra testa!
a presto.

marco.

kosovaro ha detto...

...per la cronaca ho aggiunto un paio di commenti sul mio post "la mafia dell'informazione".

"....la piu' bella vittoria l'avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacita' di soffrire. Questo e' uno sport che allena alla vita."

John Kirwan ex allenatore nazionale italiana e giocatore degli All Blacks