domenica 22 marzo 2009

ORA BASTA!

marco di santo saluta tutti e se ne va.
divertitevi senza di me.
romoletto, ne ho abbastanza delle tue stronzate.

marco.

3 commenti:

romoletto ha detto...

Mai quanto le tue

Anonimo ha detto...

speravo che dopo anni di blog si fosse capito che dire "stronzate" (ammesso che lo siano) fa parte della libertà di espressione generale e più specificatamente via web.
Il rispetto delle opinioni altrui è sempre assoluta per un blogger e per un rugbysta a maggior ragione.
Questa intolleranza è assolutamente sconcertante ed assolutamente estranea allo spirito di ovalia. Sia dentro che fuori del mondo virtuale, e pertanto spero che la finiate di insultarvi e vi scontriate dialetticamente e liberamente come è giusto che sia.
Il nostro sport insegna che ci si combatte anche duramente ma poi si mangi insieme pur mantenendo le proprie posizioni.
by eraclix

kosovaro ha detto...

libertà non significa libertinaggio.
quando qualcuno si erge ad interprete del mio credo, del mio pensiero, per me dice stronzate.
poi, parli proprio tu di intolleranza?
tu che vuoi sterminare tutti i palestinesi, impiccare tutti i ladri e castrare tutti i violentatori?
hai una bella faccia tosta!
inoltre, nel rugby ci si affronta a viso aperto e, per quanto duro lo scontro, si va a mangiare insieme.
quelli che ti pugnalano alle spalle non mangiano nemmeno con i compagni di squadra!
infine, non credo che sia stato rispettato come persona, nemmeno da te, che citi statistiche "ad minchiam" e ti ergi ad "arbitro del blog".
mi dispiace, non ci sto.
sarò libero di andare a fare in culo.

marco.

"....la piu' bella vittoria l'avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacita' di soffrire. Questo e' uno sport che allena alla vita."

John Kirwan ex allenatore nazionale italiana e giocatore degli All Blacks